Immaginare il Futuro: Arte e Sostenibilità

Per promuovere un futuro sostenibile attraverso l’arte e la creatività, la Scuola di Progettazione Artistica per l’Impresa in collaborazione con la Scuola di Scenografia dell’Accademia Albertina di Torino presenta “Immaginare il futuro. Arte e Sostenibilità”, un libro-catalogo (di Albertina Press ) e una mostra artistica in cui lingue diverse interagiscono tra loro in modo innovativo offrendo spunti di riflessione, visioni creative, proposte realistiche ma anche simboliche e utopiche per promuovere un cambiamento sostenibile in equilibrio con l’ecosistema.

La mostra indaga la complessa relazione tra esseri umani, altri esseri viventi e l’ambiente esplorando le questioni relative ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) proposti dall’ONU nel contesto dell’Agenda 2030, e il Postumano, tema filosofico che promuove un superamento di antropocentrismo verso una visione di interconnessione e uguaglianza tra tutte le specie viventi e l’ambiente.

L’esposizione rappresenta l’ultima tappa del progetto educativo annuale “Immaginare il Futuro” dei docenti Andrea Balzola e Cristina Giudice, che nasce da una collaborazione multidisciplinare tra insegnanti, studenti e figure professionali esterne con l’intento di indagare il ruolo etico e la funzione educativa di arte e creatività nel sensibilizzaree rendere i cittadini consapevoli di un futuro più sostenibile. Il progetto ha avuto una prima tappa nel giugno 2018 durante il Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da ASviS con il ciclo di conferenze “Immaginare un Futuro Sostenibile”.

Ora, dopo alcuni mesi, il progetto si chiude con una seconda mostra collettiva dal titolo “Immaginare il futuro: Arte e sostenibilità” e con la presentazione del libro-catalogo omonimo, che raccoglie i testi degli interventi e presenta le opere esposte in mostra.

Caratterizzata da un approccio innovativo e interdisciplinare, la mostra durerà tre settimane e sarà suddivisa in tre temi guida, uno per ogni settimana:

1. Zoe. La svolta post-antropocentrica

2. Non-uno. Interconnessioni e nuovi equilibri

3. Etica postumana. Responsabilità

La mostra sarà divisa in due sezioni interconnesse: Arti e design multimediali a cura di Collettivo IF (Lucrezia Cusato, Alessia Gervasone, Noemi Givone Toro, Alice Porasso, Ivana Sfredda) e Arti visive a cura di Francesca Simondi.

“Immaginare il futuro: arte e sostenibilità” sarà aperta al pubblico dall’8 al 28 novembre presso la Sala Azzurra della Pinacoteca Albertina e presenterà 3 inaugurazioni:

8 novembre – Zoe. La svolta post-antropocentrica (e presentazione del libro-catalogo Immaginare il futuro. Arte e sostenibilità)

15 novembre – Non-uno. Interconnessioni e nuovi equilibri

22 novembre – Etica postumana. Responsabilità

–> gallery <–

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...